rifiuti

RIFIUTI: FATTURE FALSE PER 14 MLN

Torino, 15 novembre 2016  – ‘Camuffavano’ la contabilità aziendale per nascondere l’acquisto di rottami metallici senza alcun tipo di controllo. ‘Camuffavano’ la contabilità aziendale per nascondere l’acquisto di rottami metallici senza alcun tipo di controllo. Un giro d’affari che ha portato sul mercato 24mila tonnellate di materiali potenzialmente nocivi per la salute è stato scoperto dalla Guardia di finanza di Torino. Sono state accertate fatture false per oltre 14 milioni di euro e l’evasione di 3 milioni di Iva; sei le persone denunciate: l’amministratore di un’azienda di Rivarolo Canavese (Torino), N.G., 26 anni, e altri cinque impresari del settore, titolari di altrettante aziende: C.D., 73 anni, G.M., 38, A.C., 43 anni, L.A.V., 42, e A.R.M., 62. La tecnica adottata dagli indagati nell’operazione ‘Dirty Metal’ prevedeva la contabilizzazione degli acquisti mediante fatture per operazioni inesistenti oppure dichiarando che la merce era stata ricevuta da privati. L’obiettivo era quello di aggirare la normativa ambientale e vendere rottami di dubbia provenienza che non erano stati sottoposti a specifici trattamenti di recupero.  
© Riproduzione riservata

Tags: , , ,

Logo Telecupole

Segui Telecupole su

Per la tua pubblicità

Telecupole Piemonte

T.L.T. S.P.A. Strada Regionale, 20 – 12030 Cavallermaggiore (CN) CAP. SOC. 1.300.000 € Int. Vers. P.I. e C.F. 00534020045 Iscr. Reg. Soc. Trib. Saluzzo 1011 C.C.I.A.A. Cuneo 107691 - Powered by LRC SERVIZI SRL