14 Giugno 2024

CONTESTATA FRODE FISCALE AD UN IMPRENDITORE

La Guardia di Finanza di Torino ha dato esecuzione a tre distinti decreti di sequestro preventivo emessi d’urgenza in relazione ai profitti delle condotte di frode fiscale accertate, per un importo complessivo di circa 6,6 milioni di euro, nonché a un decreto di sequestro preventivo in ordine ai profitti rivenienti dalle connesse condotte di autoriciclaggio, per circa 540 mila euro. Al centro dell’inchiesta Giorgio Molino, noto imprenditore immobiliare torinese noto come il “ras delle soffitte” o “ras degli affitti”.
Le indagini hanno ricostruito, per gli anni d’imposta dal 2019 al 2022, l’effettiva operatività e i redditi dell’indagato, nella cui disponibilità sono risultate unità immobiliari corrispondenti a circa 1500 particelle catastali, identificative di altrettanti appartamenti, box, posti auto, soffitte, cantine e locali vari, destinati a locazione.
Dalle verifiche sono risultate anomalie nei contratti di locazione e nei pagamenti delle pigioni tra la proprietà (rappresentata da società o associazioni di promozione sociale) e le persone occupanti.

Da Quotidiano Piemontese

 

Ti potrebbero anche interessare

SUCCESSO A MONDOVI’ PER IL BINOMIO ARTE E MOTORI
23 Luglio 2024

Un pubblico numeroso e caloroso ha accompagnato la tre giorni monregalese riservata al mondo dei motori. Dalla cornice di “Cuneo Illuminata” alla scritta “Ferrari” nel quartiere di Piazza, passando per la presentazione degli equipaggi in costume d’epoca a Mondovì Breo.


CARDE’: MORTO AGRICOLTORE DOPO INTERVENTO
22 Luglio 2024

E’ morto al Cto di Torino, il giorno dopo l’incidente sul lavoro a Cardè.
La vittima è Giampiero Pasero, operaio di 65 anni di Crocera di Barge, coadiuvante in un’azienda agricola in località Ormea a Cardè.


CC RECUPERANO SARCOFAGO E MONETE ANTICHE
20 Luglio 2024

Un sarcofago risalente alla metà del III sec. d.C. e di tipologia hapax, 2400 monete di natura archeologica, 2 unguentari in vetro e numerosi oggetti bronzei decorativi provenienti verosimilmente da un corredo funerario di epoca romana e diversi elementi architettonici in marmo proveniente dall’area dell’Egeo settentrionale e pietra, tutti riconducibili all’età romana imperiale sono stati recuperati, a seguito di attività investigativa, dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Torino


Invia i tuoi video per
TG4

Invia i tuoi contributi video alla redazione del TG4  
Realizza il tuo video e invialo con wetransfer.com non dimenticare di scaricare il pdf della liberatoria e allegarlo nel form.

Compila i tuoi dati e allegalo al video per autorizzarne la messa in onda!

Oppure contattaci via mail redazione@telecupole.com