6 Ottobre 2020

TORINO: RAZZIAVANO AZIENDE E MINACCIAVANO CAMIONISTI, UNA VENTINA DI ARRESTI

Dalle prime ore dell’alba oltre 100 carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo una ventina di misure cautelari in carcere nei confronti di appartenenti ad un gruppo criminale di origini rom, ormai da tempo stanziali nell’hinterland del capoluogo piemontese. Contestati dalla Procura torinese, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere, rapina, furto in abitazione e con strappo, ricettazione, indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito e di pagamento, nonché truffa e danneggiamento seguito da incendio. Dalle indagini e’ emerso che il gruppo razziava di tutto, aziende e camionisti in sosta, usando talvolta mezzi rubati come arieti per sfondare cancelli e vetrine e minacciando gli autotrasportatori con untaser detenuto illegalmente per asportare loro la merce. Complessivamente i militari hanno documentato 44 furti aggravati, 10 rapine, 5 truffe e 9 episodi di ricettazione di materiali di provenienza furtiva.

Fonte Adnkronos

 

Ti potrebbero anche interessare

DOMENICA SCARNAFIGI PREMIA I NUOVI NATI CON UNA FORMA DI FORMAGGIO DOP
13 Aprile 2024

Domenica 14 aprile a Scarnafigi, a partire dalle ore 15,30, in piazza Vittorio Emanuele, 25 bambini nati nel 2023 nei comuni di Scarnafigi e Ruffia riceveranno in dono dai Consorzi di tutela dei formaggi Bra, Raschera e Toma Piemontese una forma delle celebri Dop.


“AUGUSTO DAOLIO: UNO SGUARDO LIBERO”: LA MOSTRA NELLE SALE DI SPAZIO MUSA A TORINO
12 Aprile 2024

Sono passati trentadue anni dalla prematura scomparsa di Augusto Daolio, leader carismatico e fondatore insieme a Beppe Carletti dei Nomadi, uno dei gruppi più longevi e importanti della musica italiana.


MOODY’S ALZA IL RATING DEL PIEMONTE, ORA E’ TRA LE ZONE IN CUI CONVIENE PROGRAMMARE INVESTIMENTI
11 Aprile 2024

Moody’s ha aumentato il rating della Regione Piemonte che passa dal livello Ba1 (area “Non-investiment Grade”) a quello Baa3 (primo gradino dell’area Investiment Grade).


Invia i tuoi video per
TG4

Invia i tuoi contributi video alla redazione del TG4  
Realizza il tuo video e invialo con wetransfer.com non dimenticare di scaricare il pdf della liberatoria e allegarlo nel form.

Compila i tuoi dati e allegalo al video per autorizzarne la messa in onda!

Oppure contattaci via mail redazione@telecupole.com