TORINO: UNCEM, SINDACI NON POSSONO PAGARE PER ALTRI, RIVEDERE TESTO UNICO ENTI LOCALI

“Tutta la vicinanza di Uncem alla sindaca Appendino. Le sentenze di rispettano, ma la condanna per responsabilità indirette sull’organizzazione di un evento da parte di terzi è veramente assurda. Non possiamo pagare per altri, sempre gli amministratori, sempre i sindaci. Non sono ‘scudati’, non hanno l’immunità”. Cosi’, in una nota, il presidente nazionale di Uncem, Marco Bussone, commenta la sentenza di primo grado che ha condannato la sindaca di Torino a un anno e sei mesi per i fatti accaduti in piazza San Carlo il 3 giugno 2017. “Quanto successo a Chiara segue quanto successo alla sindaca di Genova Marta Vincenzi, al sindaco di Livorno, al sindaco di Civita in occasione di gravi calamità naturali. Loro sono stati accusati e portati nelle aule per il giudizio. Hanno pagato. Sempre di mezzo finiscono i sindaci , per colpa di norme sbagliate rispetto a responsabilità e impegni amministrativi. L’abuso d’ufficio è un reato che va totalmente rivisto. E così altri reati”, prosegue Bussone che aggiunge: “quando ci dicono che andando avanti così rimarremo senza sindaci, e lo dicono i primi cittadini delle grandi città, li vorrei invitare a osservare quanto succede da anni e quanto succederà ancora nei piccoli paesi, dove è già accaduto che non vi siano candidati alle amministrative, o vi sia solo una lista o sindaci che risiedono altrove”. “Molto va corretto, nel testo unico degli Enti locali e non solo. Va fatto anche alla luce di quanto successo a Chiara Appendino che ha l’affetto di Uncem e dei sindaci dei Comuni montani”, conclude Bussone.

 

Fonte Adnkronos

Invia i tuoi video per TG4

Invia i tuoi contributi video alla redazione del TG4

Info

Saluti Salutissimi

Realizza i tuoi video auguri e sarai protagonista di Saluti Salutissimi

Info

Seguici su Facebook

Unisciti alla nostra communità su Facebook

Info

Digitale Terrestre 15
Sky 824
TivùSat 422

 

Strada Regionale, 20
12030 Cavallermaggiore (CN)

0172 713333