TORINO: UCCISO IN CASA, CONTROLLI A TAPPETO ALLA RICERCA DEI BANDITI

Proseguono in tutto il territorio piemontese i posti di controllo dei carabinieri alla ricerca dei banditi che questa notte sono entrati nell’abitazione di un architetto torinese 50enne ucciso con un colpo di pistola al basso ventre mentre, verosimilmente, cercava di bloccare i ladri che di erano introdotti da una finestra. A dare l’allarme è stata la moglie che, ascoltata dagli investigatori, ha raccontato di aver sentito dei rumori e di aver trovato il marito a terra. In casa c’era anche il figlioletto della coppia, un 13enne.
A chiamare i soccorsi è stata la donna che trovato il marito a terra, pensando che si fosse sentito male a seguito dell’irruzione dei banditi ha chiamato il 118. Inutili però sono stati tutti di rianimare l’uomo che è deceduto poco dopo colpito da un proiettile sparato con una pistola di piccolo calibro probabilmente da uno dei malviventi per guadagnare la fuga. Al momento non risulta che in casa sia stato rubato nulla.

 

Fonte Adnkronos

 

 

 

 

 

Invia i tuoi video per TG4

Invia i tuoi contributi video alla redazione del TG4

Info

Saluti Salutissimi

Realizza i tuoi video auguri e sarai protagonista di Saluti Salutissimi

Info

Seguici su Facebook

Unisciti alla nostra communità su Facebook

Info

Digitale Terrestre 15
Sky 824
TivùSat 422

 

Strada Regionale, 20
12030 Cavallermaggiore (CN)

0172 713333