8 Ottobre 2021

TORINO: OCCUPARONO AULA UNIVERSITA’, 15 MISURE CAUTELARI

Quindici misure cautelari di obbligo di presentazione alla Pg sono state notificate questa mattina dalla Digos torinese ad altrettanti militanti di Askatasuna e della sua articolazione universitaria Cua,  ritenuti responsabili, a vario titolo, di minaccia ad incaricato di pubblico servizio, violenza privata, danneggiamento, invasione di terreni ed edifici e violazione di sigilli aggravati. Per gli stessi episodi sono denunciati anche altri 7 componenti dei medesimi  gruppi  antagonisti. Con  l’esecuzione delle misure è stata anche perquisita e sequestrata, su delega dell’Autorità Giudiziaria di Torino, la nuova aula occupata ‘Break’   I fatti fanno seguito agli episodi  verificatisi il 13 e il 14 febbraio 2020 all’interno del Campus universitario ‘Einaudi’quando, in occasione di un volantinaggio sulla tematica delle Foibe effettuato da esponenti del Fuan, una quarantina di antagonisti e studenti avevano circondato i reparti mobili posti a tutela dei giovani del Fuan, mentre una decina  si era introdotta all’interno del plesso universitario e, dopo aver aggredito due guardie giurate con calci e spintoni, avevano sfondato la porta di accesso dell’aula assegnata ai rappresentanti del Fusn, danneggiandola e occupandola.  Per questi  episodi la Digos torinese aveva denunciato 33 militanti di Askatasuna, del Cua e dell’area anarchica eseguendo anche 21 misure cautelari e sequestrando  la storica aula ‘C1.

Fonte Adnkronos

Ti potrebbero anche interessare

DOMENICA A VINADIO ULTIMO APPUNTAMENTO DI “FAMIGLIA SEI GRANDA”
15 Giugno 2024

Domenica 16 giugno dalle 10.30 alle 18 a Vinadio, presso il Forte Albertino, ultimo appuntamento della 12ª edizione di “Famiglia sei Granda”, la grande festa diffusa della famiglia ideata dal Forum delle associazioni familiari della provincia di Cuneo.


CONTESTATA FRODE FISCALE AD UN IMPRENDITORE
14 Giugno 2024

La Guardia di Finanza di Torino ha dato esecuzione a tre distinti decreti di sequestro preventivo emessi d’urgenza in relazione ai profitti delle condotte di frode fiscale accertate, per un importo complessivo di circa 6,6 milioni di euro, nonché a un decreto di sequestro preventivo in ordine ai profitti rivenienti dalle connesse condotte di autoriciclaggio, per circa 540 mila euro.


FERMATO “PASSEUR” PAKISTANO A MOIOLA IN VALLE STURA
13 Giugno 2024

Un cittadino pakistano, con permesso di soggiorno scaduto, è stato arrestato nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza di Cuneo per violazione delle leggi sull’immigrazione. L’uomo è stato fermato durante un controllo di routine a Moiola, in valle Stura.


Invia i tuoi video per
TG4

Invia i tuoi contributi video alla redazione del TG4  
Realizza il tuo video e invialo con wetransfer.com non dimenticare di scaricare il pdf della liberatoria e allegarlo nel form.

Compila i tuoi dati e allegalo al video per autorizzarne la messa in onda!

Oppure contattaci via mail redazione@telecupole.com