QUATTRO ARRESTI PER ESTORSIONE E TRUFFA NEL TORINESE

Quattro arresti per estorsione, detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e rissa. A eseguirli i carabinieri di Torino che hanno anche chiuso un ristorante per inosservanza delle norme anti covid. In particolare, a Leinì,nell’hinterland torinese, è finito in manette un 38enne che estorceva denaro ad un conoscente per comprare droga. L’uomo, tossicodipendente,ha in più occasioni preteso, dietro minacce, piccole somme di denaro che poi utilizzava per acquistare dosi di stupefacente. La vittima, dopo l’ennesima richiesta estorsiva, si è rivolta ai carabinieri che hanno bloccato l’estorsore durante la consegna dei soldi.

A Venaria Reale i militari hanno scoperto nell’appartamento di un 23enne 68 grammi di droga, tra marijuana e hashish e una serra per ambienti casalinghi contenente 3 piantine di marijuana. Nell’ambito della stessa operazione è stato denunciato un 44enne per il possesso di 13 grammi di hashish. A Torino i carabinieri sono intervenuti nei pressi di una caffetteria ubicata nel quartiere Aurora dove hanno bloccato due cittadini albanesi che stavano dando vita ad una violenta rissa utilizzando per
picchiarsi anche una staffa in ferro. E, sempre nel capoluogo piemontese, alla periferia nord della città, i militari hanno chiuso
per 5 giorni un ristorante e sanzionato il proprietario in quanto i clienti consumavano seduti nei locali interni.

Fonte Adnkronos

Invia i tuoi video per TG4

Invia i tuoi contributi video alla redazione del TG4

Info

Saluti Salutissimi

Realizza i tuoi video auguri e sarai protagonista di Saluti Salutissimi

Info

Seguici su Facebook

Unisciti alla nostra communità su Facebook

Info

Digitale Terrestre 15
Sky 824
TivùSat 422

 

Strada Regionale, 20
12030 Cavallermaggiore (CN)

0172 713333